News

 

Chatbot: una nuova frontiera per l’homecare

La crescente presenza nelle nostre attività quotidiane di assistenti personali intelligenti (IPA) supportati da apprendimento automatico come Siri su iOS o Alexa per Amazon, porta a riflettere sul loro impiego in ambito sanitario. Gli assistenti sanitari personali sui nostri telefoni possono fornire risposte definite per determinate esigenze. Ma in che ambito? Ci sono tante semplici domande di carattere clinico, che non richiedono l'attenzione completa di un medico, ma lasciandole inattese possono creare sentimenti di inquietudine e confusione nelle persone, sempre maggiormente orientate a trovare le risposte attraverso ricerche frenetiche ed ipocondriache sul web.

Inoltre, svolgere ricerche non mirate, oltre ad essere un'attività impegnativa, può non portare ai risultati sperati, poiché la maggior parte dei pazienti non è in grado di valutare la qualità delle informazioni trovate online. Il web è ricco di notizie false e siti ingannevoli che potrebbero indurre il soggetto in scelte dannose per la propria salute.

D'altra parte, i pazienti non dovrebbero lasciare il lavoro, viaggiare all'ufficio verso lo studio del proprio medico di medicina generale, solo per ottenere una risposta per ogni semplice domanda. Allo stesso tempo, nessun sito web può aiutare in modo affidabile, poiché non sono sufficientemente personalizzati o non guidati da algoritmi abbastanza intelligenti. Un'applicazione sanitaria per la messaggistica istantanea non può colmare efficacemente questo divario, in quanto non possiamo aspettarci che ogni volta che abbiamo domande, un medico sia disponibile a risponderci, oltre lo schermo del nostro device. La soluzione potrebbe appunto essere rappresentata da un chatbot di salute digitale che viene costantemente sostenuto e gradualmente istruito da associazione di medici, dalla letteratura scientifica e da case histories.

Spingendosi ancora un passo verso il futuro saremo in grado di condividere i dati che misuriamo sulla nostra salute (tramite dispositivi wearable) e i dati contenuti nelle nostre cartelle cliniche elettroniche con questi assistenti digitali personali, in modo da poter contribuire a prendere le decisioni più mirate per il nostro attuale stato di salute.


PRIVACY POLICY

NORME SULLA PRIVACY


Chi è il titolare del trattamento? Penta Sistemi s.r.l. con sede in Via di Ripoli, 209/G - 50126 - Firenze  nella figura di Giacomo Landi , è il titolare del trattamento di cui al successivo paragrafo e può essere contattato all’indirizzo email mail@penta-sistemi.it.

Quali dati sono trattati? Penta Sistemi s.r.l. tratta i dati anagrafici dei propri clienti e fornitori. Compilando la form di richiesta informazoni presente in questo sito internet, i dati inseriti non vengono memorizzati in alcun modo se non all'interno delle mail generate ed inviateci.

Come sono raccolti i dati personali in nostro possesso? Raccogliamo dati dei nostri clienti e fornitori, durante i normali processi di creazione delle nuove anagrafiche.

Per quali finalità sono trattati i dati? I dati dei nostri clienti e dei fornitori vengono utilizzati solamente per i fini amministrativi.

I dati raccolti vengono ceduti a terzi? I dati dei nostri clienti e fornitori non vengono in alcun modo ceduti a terzi.

Per quanto tempo vengono conservati i dati? I dati saranno conservati senza limiti di tempo per adempiere agli scopi per cui sono stati raccolti e al fine di soddisfare eventuali obblighi di legge.

Quali sono i diritti dell’interessato? L’interessato potrà in ogni momento e gratuitamente:

  1. Richiedere l’accesso ai suoi dati personali
  2. Richiedere la correzione dei suoi dati personali
  3. Richiedere la cancellazione dei suoi dati personali
  4. Richiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali
  5. Richiedere il trasferimento dei suoi dati personali verso terzi
  6. Far valere il proprio diritto di reclamo presso il Garante per la Protezione dei Dati personali ove ne sussistano i presupposti

Qualora desideri avvalersi di uno dei sopra elencati diritti (eccetto punto 6), potrà comunicarcelo per iscritto alla mail mail@penta-sistemi.it.

Come revocare il consenso dei dati personali? Dal 25 maggio 2018, nella zona UE, entrerà in vigore il nuovo regolamento in materia di protezione dei dati personali o GDPR. Qualora abbia fornito il consenso al trattamento dei dati personali, può esercitare il diritto di ritirarlo in qualsiasi momento. Per revocare il consenso ci contatti via email su mail@penta-sistemi.it . Una volta ricevuta la notifica di revoca del consenso, non tratteremo più le sue informazioni per lo scopo o le finalità originariamente concordate, a meno che non ci sia un’altra base legittima per farlo.

Quali misure di sicurezza vengono adottate? Penta Sistemi s.r.l. tratterà in ogni momento i dati dell’interessato in modo assolutamente confidenziale e mantenendo l’obbligo di segretezza nei suoi confronti, in conformità con le disposizioni dei regolamenti attuativi, adottando le misure tecniche necessarie a garantire la sicurezza dei dati ed evitandone alterazione, perdita, trattamento o accesso non autorizzato, tenendo conto dello stato della tecnologia, della natura dei dati archiviati e dei rischi a cui sono esposti.

Ci riserviamo il diritto di aggiornare la presente informativa in qualsiasi momento.

Ai sensi del regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation) – relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali.

[]