News

 

Fatturazione Elettronica: obblighi e vantaggi

Il 15 ottobre 2018 il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia fiscale, tra cui quella inerente la fatturazione elettronica. In particolare, si mantiene l'entrata in vigore dell'obbligo di fatturazione elettronica dal primo gennaio 2019, riducendo per i primi sei mesi le sanzioni previste per chi non riuscirà ad adeguare i propri sistemi informatici.

Per fattura elettronica (o e-fattura) deve intendersi quel “documento informatico, in formato strutturato, trasmesso per via telematica al SdI […] e da questo recapitato al soggetto ricevente.  Ciascuna trasmissione elettronica può riguardare tanto una singola fattura, quanto un lotto di fatture”. Con specifico riferimento al formato, la e-fattura deve costituire un file in formato eXtensible Markup Language (XML), la cui predisposizione impedisce l'alterazione dei dati ivi riportati; qualora vengano inoltrate simultaneamente più fatture elettroniche è data facoltà all'emittente di comprimere i file adoperando il formato ZIP.

Localizzando la tematica in ambito sanitario, molte delle strutture sul territorio nazionale si sono già adeguate al nuovo processo di informatizzazione, secondo un duplice scenario. Il primo prevede un utilizzo di strumenti informatici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate per digitalizzare le fatture cartacee e renderle conformi al formato stabilito. Il secondo consiste nell'adeguamento dei software gestionali, già a disposizione di ciascuna Azienda, con una re-ingegnerizzazione del processo end to end di fatturazione.

Quest'ultimo scenario coglie in pieno il concetto di sfruttare una disposizione normativa come un'opportunità di crescita e miglioremento, anzichè un vincolo. Per questo motivo le varie software house hanno posto grande attenzione nell'evoluzione dei propri prodotti, ma soprattuto nell'affiancamento di Partner e Clienti in questo processo di cambiamento.

I vantaggi, oltre a quelli garantiti dal decreto legge per tutti i soggetti adempienti, sono di più ampio respiro. Come per ogni progetto di digitalizzazione, la dematerializzazione documentale, la tracciatura dei processi ed il monitoraggio di eventuali problematiche sono aspetti che possono essere gestiti in tempo reale e soprattuto con una riduzione dei tempi di esecuzione di operazioni manuali, spesso soggette ad errori.

L'avvicinarsi della scadenza, ormai prossima, dell'entata in vigore della fatturazione elettronica deve spingere le singole realtà ad una ulteriore riflessione sul pieno adempimento al decreto, con particolare attenzione su come il proprio modello organizzativo possa mutare (leggasi ridistribuzione delle risorse e delle loro mansioni) per tendere ad una resa ancora più efficace.


 


PRIVACY POLICY

NORME SULLA PRIVACY


Chi è il titolare del trattamento? Penta Sistemi s.r.l. con sede in Via di Ripoli, 209/G - 50126 - Firenze  nella figura di Giacomo Landi , è il titolare del trattamento di cui al successivo paragrafo e può essere contattato all’indirizzo email mail@penta-sistemi.it.

Quali dati sono trattati? Penta Sistemi s.r.l. tratta i dati anagrafici dei propri clienti e fornitori. Compilando la form di richiesta informazoni presente in questo sito internet, i dati inseriti non vengono memorizzati in alcun modo se non all'interno delle mail generate ed inviateci.

Come sono raccolti i dati personali in nostro possesso? Raccogliamo dati dei nostri clienti e fornitori, durante i normali processi di creazione delle nuove anagrafiche.

Per quali finalità sono trattati i dati? I dati dei nostri clienti e dei fornitori vengono utilizzati solamente per i fini amministrativi.

I dati raccolti vengono ceduti a terzi? I dati dei nostri clienti e fornitori non vengono in alcun modo ceduti a terzi.

Per quanto tempo vengono conservati i dati? I dati saranno conservati senza limiti di tempo per adempiere agli scopi per cui sono stati raccolti e al fine di soddisfare eventuali obblighi di legge.

Quali sono i diritti dell’interessato? L’interessato potrà in ogni momento e gratuitamente:

  1. Richiedere l’accesso ai suoi dati personali
  2. Richiedere la correzione dei suoi dati personali
  3. Richiedere la cancellazione dei suoi dati personali
  4. Richiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali
  5. Richiedere il trasferimento dei suoi dati personali verso terzi
  6. Far valere il proprio diritto di reclamo presso il Garante per la Protezione dei Dati personali ove ne sussistano i presupposti

Qualora desideri avvalersi di uno dei sopra elencati diritti (eccetto punto 6), potrà comunicarcelo per iscritto alla mail mail@penta-sistemi.it.

Come revocare il consenso dei dati personali? Dal 25 maggio 2018, nella zona UE, entrerà in vigore il nuovo regolamento in materia di protezione dei dati personali o GDPR. Qualora abbia fornito il consenso al trattamento dei dati personali, può esercitare il diritto di ritirarlo in qualsiasi momento. Per revocare il consenso ci contatti via email su mail@penta-sistemi.it . Una volta ricevuta la notifica di revoca del consenso, non tratteremo più le sue informazioni per lo scopo o le finalità originariamente concordate, a meno che non ci sia un’altra base legittima per farlo.

Quali misure di sicurezza vengono adottate? Penta Sistemi s.r.l. tratterà in ogni momento i dati dell’interessato in modo assolutamente confidenziale e mantenendo l’obbligo di segretezza nei suoi confronti, in conformità con le disposizioni dei regolamenti attuativi, adottando le misure tecniche necessarie a garantire la sicurezza dei dati ed evitandone alterazione, perdita, trattamento o accesso non autorizzato, tenendo conto dello stato della tecnologia, della natura dei dati archiviati e dei rischi a cui sono esposti.

Ci riserviamo il diritto di aggiornare la presente informativa in qualsiasi momento.

Ai sensi del regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation) – relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali.

[]