News

 

La possibile evoluzione dell’assistenza primaria: un approccio preventivo

La cura della propria salute, oggi, non è una attività proattiva, ma piuttosto reattiva. I pazienti di solito si recano dal proprio medico o da uno specialista, quando hanno già un problema; d'altra parte i medici, costantemente in overbooking sia a livello pubblico che privato, possono concentrarsi solo sul trattamento di malattie acute.

Il quadro non migliora se si pensa che non ci sono dati strutturati, informatizzati e condivisi sufficienti sul paziente, sulla possibile malattia; la maggior parte dei medici di famiglia e gli ospedali non incorporano le ultime ricerche scientifiche sperimentate nella loro pratica. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che ci sia una carenza mondiale di circa 4,3 milioni di medici, infermieri e operatori sanitari. Allo stesso tempo, la necessità di servizi sanitari è in aumento. Malattie come il diabete e l'obesità sono sempre più presenti, in aggiunta al fatto che l'innalzamento della soglia di vita media richiede una garanzia di servizi sanitari per tutelare la qualità della vita anche in età avanzata. Il risultato? Lunghe ore di attesa presso il medico di base o liste d'attesa chilometriche per interventi chirurgici, procedure costose, lunghe, a volte inutili.

Abbiamo bisogno di più dati e un cambiamento di atteggiamento. I dati sono essenziali per conoscere i pazienti, la loro situazione e le loro malattie, nonché come curare completamente e con efficacia. La tecnologia digitale potrebbe aiutare molto in questo senso. I tracker sanitari, i sensori e i dispositivi wearable potrebbero contribuire a creare un volume di dati biometrici utili per conoscere i parametri sanitari e vitali dei paziente per diagnosticare e monitorare proattivamente le loro malattie.

L'obiettivo da perseguire deve tendere ad un prossimo scenario in cui l'entità fisica di medico di medicina generale piuttosto che di medico specialista si trasforma in un servizio geograficamente distribuito e multidisciplinare: la possibilità di distribuire i propri dati clinici, conformemente alle normative sulla privacy, consentirà l'ingaggio della figura professionale – già aggiornata sullo stato di salute del paziente - più adatta nell'intorno del paziente, diminuendo i tempi di latenza ed aumentando le possibilità di ricevere diagnosi e percorsi terapeutici mirati, nonché un piano di prevenzione in base agli ultimi valori rilevati dagli indicatori.

 


PRIVACY POLICY

NORME SULLA PRIVACY


Chi è il titolare del trattamento? Penta Sistemi s.r.l. con sede in Via di Ripoli, 209/G - 50126 - Firenze  nella figura di Giacomo Landi , è il titolare del trattamento di cui al successivo paragrafo e può essere contattato all’indirizzo email mail@penta-sistemi.it.

Quali dati sono trattati? Penta Sistemi s.r.l. tratta i dati anagrafici dei propri clienti e fornitori. Compilando la form di richiesta informazoni presente in questo sito internet, i dati inseriti non vengono memorizzati in alcun modo se non all'interno delle mail generate ed inviateci.

Come sono raccolti i dati personali in nostro possesso? Raccogliamo dati dei nostri clienti e fornitori, durante i normali processi di creazione delle nuove anagrafiche.

Per quali finalità sono trattati i dati? I dati dei nostri clienti e dei fornitori vengono utilizzati solamente per i fini amministrativi.

I dati raccolti vengono ceduti a terzi? I dati dei nostri clienti e fornitori non vengono in alcun modo ceduti a terzi.

Per quanto tempo vengono conservati i dati? I dati saranno conservati senza limiti di tempo per adempiere agli scopi per cui sono stati raccolti e al fine di soddisfare eventuali obblighi di legge.

Quali sono i diritti dell’interessato? L’interessato potrà in ogni momento e gratuitamente:

  1. Richiedere l’accesso ai suoi dati personali
  2. Richiedere la correzione dei suoi dati personali
  3. Richiedere la cancellazione dei suoi dati personali
  4. Richiedere la limitazione del trattamento dei suoi dati personali
  5. Richiedere il trasferimento dei suoi dati personali verso terzi
  6. Far valere il proprio diritto di reclamo presso il Garante per la Protezione dei Dati personali ove ne sussistano i presupposti

Qualora desideri avvalersi di uno dei sopra elencati diritti (eccetto punto 6), potrà comunicarcelo per iscritto alla mail mail@penta-sistemi.it.

Come revocare il consenso dei dati personali? Dal 25 maggio 2018, nella zona UE, entrerà in vigore il nuovo regolamento in materia di protezione dei dati personali o GDPR. Qualora abbia fornito il consenso al trattamento dei dati personali, può esercitare il diritto di ritirarlo in qualsiasi momento. Per revocare il consenso ci contatti via email su mail@penta-sistemi.it . Una volta ricevuta la notifica di revoca del consenso, non tratteremo più le sue informazioni per lo scopo o le finalità originariamente concordate, a meno che non ci sia un’altra base legittima per farlo.

Quali misure di sicurezza vengono adottate? Penta Sistemi s.r.l. tratterà in ogni momento i dati dell’interessato in modo assolutamente confidenziale e mantenendo l’obbligo di segretezza nei suoi confronti, in conformità con le disposizioni dei regolamenti attuativi, adottando le misure tecniche necessarie a garantire la sicurezza dei dati ed evitandone alterazione, perdita, trattamento o accesso non autorizzato, tenendo conto dello stato della tecnologia, della natura dei dati archiviati e dei rischi a cui sono esposti.

Ci riserviamo il diritto di aggiornare la presente informativa in qualsiasi momento.

Ai sensi del regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation) – relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali.

[]